Blog

Gennaio nell’Orto

Siamo in pieno inverno, le giornate sono fredde e per il nostro orto gennaio è un mese tranquillo.

A nord, le continue gelate rendono il terreno difficile da lavorare, mentre al sud dove le temperature sono più miti, è possibile iniziare a preparare il terreno per l’orto primaverile, vangando e interrando il letame. Nonché, per chi ha delle colture sotto tunnel, aprire le protezioni durante le giornate soleggiate per arieggiare gli ortaggi.

Cosa coltivare

Iniziamo con tutte quelle verdure che crescono sotto terra e non temono le gelate superficiali. Tra queste: carote, aglio, porri e cipolle. Se invece si è provveduto a realizzare una serra, possiamo tranquillamente coltivare gli ortaggi di cui abbiamo bisogno: peperoni, pomodori, melanzane, rucola e basilico

Cosa raccogliere

I grandi classici del periodo invernale sono broccoli, verze, cavoli e ortaggi della stessa famiglia che possono essere messi a dimora direttamente in pieno campo. Ecco un rapido elenco: bietole, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, cavolo cappuccio, cavolo nero, cavolo verza, finocchi, indivia, porri, radicchio, ravanelli, spinaci.

Inoltre, chi possiede alberi da frutto, potrà inoltre raccogliere e gustare mele, arance, mandarini, pere e pompelmi. Così come le erbe aromatiche: timo, rosmarino, origano, salvia e alloro.

Per prepararsi al meglio ad un intenso anno di coltivazione, nel mese di gennaio è consigliabile fare lavoretti di manutenzione dell’orto e degli attrezzi: risistemare i vialetti, ripristinare il sistema di fossi di scolo principali e curare le pendenze per favorire lo sgrondo delle acque piovane.

Nelle giornate fredde si può cogliere, infine, l’occasione per riprogettare il nostro orto: come gestire gli spazi e le aiuole e cosa seminare in primavera in base ai consumi della famiglia.

>> Il tuo orto ha bisogno di protezione? Consulta le nostre Recinzioni per proteggero, clicca qui

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo messaggio

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo.