In evidenza | Elsametallurgica

La Rete da Pecore a Nodo Scorsoio è realizzata con filo zincato pesante ad alta resistenza e flessibilità.

Vantaggi:

- Resistenza agli urti: i nodi non si spezzano e non si snodano
- Flessibilità durante l'installazione
- Lunga durata e minima manutenzione
- Perfetto per le applicazioni in cui è necessaria la resistenza, per proteggere le proprie coltivazioni e allevamenti dall'intrusione di animali di grossa stazza, come caprioli, cinghiali, lupi etc.

scorsoio1

scorsoio2

scorsoio3image Bison Tuff

Il filo spinato è una tipologia di filo metallico costituito da due fili di ferro zincato leggermente ritorti, attorno ad uno dei quali sono avvolte una serie di spine realizzate con piccoli pezzi di filo di ferro zincato a tranciatura diagonale affinché le punte siano più acuminate. Mentre il secondo filo ha la funzione di mantenere a loro posto le spine. Il filo spinato viene solitamente posizionato nella parte superiore della recinzione per renderla più difficilmente scavalcabile dai malintenzionati, aumentando così la sicurezza della proprietà.

Il filo spinato è perfetto anche per il contenimento del bestiame e nasce nel 1874 in Kansan USA proprio con questo scopo: proteggere le coltivazioni agrarie dal pascolo dei bisonti e dalle mandrie. Nella storia, però, il filo spinato ha assunto anche un’accezione negativa in quanto durante le guerre, le forze armate ne fecero un larghissimo uso, specialmente nella cosiddetta “guerra di trincea” nella prima guerra mondiale e nei campi di sterminio nella seconda guerra mondiale.

Come installare il filo spinato

Parlando dell’installazione del filo spinato sopra la recinzione, questo deve essere posato a circa 2,5-3,0 metri di altezza, in base alle proprie necessità e alle regole che ciascun Comune ha in merito. Fondamentale, è la buon visibilità e riconoscibilità dalle persone per evitare di correre il rischio di subire lesioni. La posa del filo spinato avviene legando il filo ai pali che sorreggono la recinzione, assicurandosi di metterlo ben in trazione pe aumentare la sua efficacia. Infine è raccomandabile, durante l’installazione, di indossare sempre dei guanti in pelle, per proteggere la mani da possibili tagli da parte delle spine.

>> Consulta il nostro catalogo di Filo Spinato e trova la tipologia che più soddisfa le tue esigenze (zincato leggero, zincato pesante oppure plastificato), clicca qui

La scelta del filo gioca un ruolo fondamentale nell'impianto del vigneto ed i materiali impiegati devono garantire

una durata non inferiore della vita media della vite.
Sul mercato esistono varie tipologie di fili e le carattistiche da tenere bene in mente nella scelta sono:

- CARICO DI ROTTURA: il filo deve sostenere forti pesi per tutta la lunghezza dei filari
- TENSIONAMENTO: il filo deve avere una forte tesatura affinché non si allunghi molto, cosa che spesso accade quando si utilizzano fili di bassa qualità
- RESISTENZA ALL'AZIONE ESTERNA O CHIMICA-MECCANICA: il filo deve resistere all'azione chimico-meccanica causata dai numerosi prodotti chimici usati durante i trattamenti stagionali e deve resistere meccanicamente alle sollecitazioni e alle vibrazioni dovute all'utilizzo delle macchine vendemmiatrici.
Ancora dubbi? Maggiori informazioni?


Ancora dubbi? Maggiori informazioni?
...Richiedete la nostra brochure sull'Impianto del Vigneto, con tutte le info dettagliate delle varie tipologie di fili.

>> Consulta nel nostro catalogo online le varie tipologie di Fili per Vigneto, clicca qui

 

 

 
 

 

 

 

 

Il tutorial per montare con facilità i gabbioni metallici da riempire con pietre, ciottoli di fiume o qualsiasi altro materiale.
Da utilizzare nel settore dell'edilizia, dell'agricoltura, giardinaggio e per uso decorativo.

Guarda il nostro video. Clicca qui

Quante volte vi siete domandati: ma quanti chiodi ci sono in una confezione da 1 kg?

Sembrano domande banali, ma quando si devono comprare dei chiodi, non si è mai sicuri di quanti ce ne serviranno e si finisce per acquistarne o tanti o pochi.

Ma c’è una soluzione, che potrà tornarvi utile per risolvere questo dubbio sui chiodi: due semplici formule per calcolare, in un batter d’occhio, il peso di un chiodo e il numero di chiodi in una confezione.

I valori che si ottengono sono teorici ma si avvicinano molto alla realtà. Inoltre, è da tenere bene a mente che questa formula vale solo con i chiodi in ferro testa piana, ossia i chiodi da carpentiere. Per poter svolgere questi calcoli è necessario avere a disposizione due informazioni:

  • L = la lunghezza del gambo del chiodo in mm.
  • Ø = il diametro del gambo in mm.

FORMULA PER CONOSCERE IL PESO DEI CHIODI

Ø x Ø x L x 6,20 ÷ 1000 = peso di un chiodo (grammi)

FORMULA PER CONOSCERE IL NUMERO DI CHIODI PER OGNI KG (1000 gr)

1000 ÷ (Ø x Ø x L x 6,20 ÷ 1000) = numero dei chiodi (circa)

Esempio: 1 scatola da 5 kg (5000 gr) di chiodi 60 x 2,7

5000 ÷ (2,7 x 2,7 x 60 x 6,20 ÷ 1000) = 1844 chiodi (circa)

>> Consulta nel nostro catalogo online le varie tipologie di Chiodi, clicca qui

 

 chiodi16x60

Salva

Salva

Salva

Nella messa in opera di una recinzione è importante 

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo.