I nostri consigli

Filo di Tensione e Filo per Legature: che differenza c’è?

Nella messa in opera di una recinzione è importante la struttura che sorreggerà la rete, in particolare insieme ai pali e saette, sono fondamentali il filo di tensione e il filo per legature, che se ben tirati conferiranno robustezza a tutta la recinzione.

Il filo di tensione è un filo spesso di diametro di circa 2,50 mm o di più, che lo rende rigido, difficile da modellare ma adatto per mettere in trazione e sostenere la rete. Il filo di tensione deve essere ben tirato ma senza esagerare per evitare il distacco dei pali. Si consiglia di posare almeno tre fili di tensione distribuiti ad almeno 50 cm l’uno dall’altro in corrispondenza della base, del centro, e della sommità dei pali. Prestate attenzione ai pali di partenza in modo che non si pieghino in fase di trazione dei fili, pertanto sarà fondamentale inserire un numero adeguato di saette in corrispondenza dei pali di testata, negli angoli e nei cambi di direzione.

Il filo per legature, invece, è molto più sottile (diametro circa 1,50 mm), morbido e facile da lavorare, quindi adatto per effettuare le legature tra il filo di tensione a la rete. E’ consigliabile legare la rete sia ai pali che ai fili di tensione ogni 30/40 cm. Per la posa dei fili non servono grandi attrezzature, sarà sufficiente una buona tenaglia per fare un lavoro a regola d’arte.

>> Consulta nel nostro catalogo online le varie tipologie di Filo (Plastificato e Zincato),  clicca qui

 

 

fili recinzione elsa

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Inserisci il tuo messaggio

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo.